Alberto Maieli/ 6 Maggio, 2017/ Comunicazione/ 0 comments

Nell’attività politica la preparazione è fondamentale: lo sa bene Luigi Lucchi, sindaco di Berceto, che spiega perché non si può improvvisare in una campagna elettorale.

Che la campagna elettorale di Parma sia soporifera lo ravvisano anche i non addetti ai lavori.

Della verve che dovrebbe caratterizzare il periodo elettorale non vi è neppure l’ombra.

L’impressione è che si giochi di rimessa, stando in difesa e badando più a non prenderle.

Questo può essere indice di due fattori: o si crede di aver già vinto o si pensa di aver già perso.

In ambo i casi, l’errore sotto il profilo della comunicazione è nocivo e peserà sull’esito finale.

Per queste ragioni ho intervistato un politico che della comunicazione ne ha fatto il proprio modus operandi.

Parlo di Luigi Lucchi, sindaco di Berceto, cui ho chiesto un parere sull’attuale campagna elettorale parmigiana.

#Lucchi e le #elezioni, 'In #politica non può esserci improvvisazione': Condividi il Tweet

CAMPAGNA ELETTORALE: SENZA PREPARAZIONE MANCA L’ANIMA

Lucchi premette di esprimersi non certo per interferire con chi è impegnato in campagna elettorale a Parma.

Il suo è solo il punto di vista di un politico molto abile a livello comunicativo.

Sono infatti ben noti i suoi modi curiosi, a volte pittoreschi, di fare notizia.

E l’abilità che il sindaco possiede nell’uso dei social media, Facebook in special modo.

Lucchi sottolinea come fare politica oggi non sia affatto semplice.

Ma che proprio per questo occorre una maggiore preparazione rispetto al passato.

Preparazione che devono avere sia i politici, sia i comunicatori che intendono seguirli.

Ciò vuol dire che un candidato deve farsi conoscere bene dagli elettori, esser loro vicino.

E il professionista che lo rappresenta deve puntare a farne emergere il lato umano.

E’ evidente come non basti più stare in mezzo alla gente solo in periodo pre-elettorale.

Occorre sempre stare vicini all’elettorato, dato che si è ormai permanentemente in campagna elettorale.

Il sindaco di Berceto si dichiara “infastidito da chi esordisce dicendo che non è un politico”.

Ritiene invece che si debba recuperare l’orgoglio di definirsi tale.

campagna elettorale comunicazione politica

Per queste ragioni è doveroso far comprendere all’elettorato quanta preparazione vi è dietro l’attività politica.

E – aggiungo io – proprio a questo servono i professionisti della comunicazione politica.

A declinare piccoli aspetti come questi, che fanno la differenza nella conta finale dei voti.

Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.